Welcome On Board: Claudia Ferrero il nuovo Business Partner 

13.12.21 9:00 By HSL Hospitality

H-Ambassador: intervista ad Claudia Ferrero

Per le interviste ai #businesspartner  quest'oggi presentiamo Claudia Ferrero, la new entry Business Partner del progetto H-Ambassador

Ecco l'intervista rilasciata al nuovo Business Partner.

Grazie Claudia per averci concesso questa intervista: ci vuoi raccontare un po’ della tua esperienza ? 

Lavorando in alberghi di catena ed indipendenti, all'estero e in Italia, dove ho ricoperto diversi ruoli manageriali, mi sono ritrovata spesso in passato nel difficile compito di dover valutare nuove implementazioni tecnologiche. Nel 2020 ho capito che la pandemia avrebbe accelerato il bisogno di digitalizzare processi e servizi. Essendoci però il rischio di sprecare un sacco di tempo e di risorse senza le dovute competenze, ho quindi deciso di mettere a disposizione la mia esperienza dell’operatività a favore dei miei colleghi, introducendo la figura del digital manager. Una figura che tra l’altro esiste già in molti altri settori (manifattura, industria, retail, etc.) e con la mission di supportare progressivamente l’azienda nella difficile missione di rendere i processi di servizio digitali e più efficienti supportandone le competenze.

Quale impatto ha avuto il tuo ingresso in HSL in qualità di Business Partner del progetto H-AMBASSADOR? 

Collaboro con HSL in progetti di digitalizzazione ed analisi del settore alberghiero. D’altronde  per realizzare progetti di trasformazione solida e innovativa, è un lavoro di squadra. E la grande professionalità oltre che le alte competenze che ho ritrovato, mi danno il supporto e gli strumenti di cui ho bisogno.

 Quale ritieni essere il tuo punto di vista rispetto al settore dell' hospitality in una visione prospettica?

Ogni mese viene implementata una nuova tecnologia. Essere aggiornati è difficile perché richiede tempo, competenze e dedizione. I colossi del web e le catene lo fanno ormai da tanti anni e infatti ottengono migliori risultati oltre ad essere più efficienti. Poche, tra le piccole e medie aziende, sono riuscite a stare al passo ma rispetto a prima c’è una grande differenza. Se in passato lo scoglio era soprattutto legato ad una questione economica adesso la stessa tecnologia è davvero alla portata di tutti grazie al cloud e alla possibilità di pagare solo per l’utilizzo. Questo radicale cambiamento offre un’enorme opportunità perché le applicazioni sono possibili in tutti gli aspetti dell’industria: nell’operatività, nei servizi all’ospite, nel marketing e comunicazione, nel revenue management e nella distribuzione. Strumenti simili a quelli dei grandi gruppi per combattere la concorrenza ed essere altrettanto competitivi sul mercato.

Claudia Ferrero

Business Partner di H-Ambassador.

Contatto Linkedin.