Le pillole dell'ospitalità: il problema delle assunzioni di personale qualificato 

01.06.22 17:42 By HSL Hospitality

Da molti anni ormai si ha la necessità di trovare risorse che credano e che abbiano voglia di fare carriera nel settore del turismo e della ristorazione.

Ce lo ha raccontato Elia Pietro Dedato, esperto del reparto Food & Beverage nella rubrica di questa settimana. 

 Il problema si è accentuato in questi due ultimi anni dalla necessità da parte di giovani e meno giovani di cercare occupazione in altri settori prima di tutto più sicuri rispetto al nostro che è maggiormente a rischio di chiusura in caso emergenze sanitarie. 

La difficoltà di reperire risorse di sala, cucina e bar all’altezza arriva nel momento della selezione e risiede nella carenza di competenze da parte dei candidati a ricoprire un determinato ruolo.


Qual è la strada giusta da intraprendere?

Il lavoro di ricerca e selezione del personale deve essere pianificato nel tempo e nei costi.

Il responsabile del dipartimento f&b deve programmare e dedicare  del tempo allo studio dei curriculum che arrivano in azienda, contattare le risorse interessanti  fare una intervista per capire se ci sono i tempi e le condizioni di un inserimento in azienda, concordare un percorso di avvicinamento della potenziale risorsa  ad una possibile assunzione full time o part time  che va da  un invito a visitare la struttura, a piccoli momenti di formazione che possono portare a coprire turni di riposo, o fatto di formazione gratuita per livello di responsabilità di e mansione che si andrebbe a coprire.


Chi sono i candidati?

Non tutti i candidati sono uguali: Il candidato può essere interessato ad una prospettiva di carriera oppure per vari motivi soltanto a svolgere con professionalità il suo lavoro e le sue mansioni.

Questo è un vantaggio che spesso si trascura e non viene intercettato al momento del colloquio.

Oltre ad accordi economici e richiesta di disponibilità lavorativa bisogna lavorare nella ricerca di persone che condividono gli stessi valori dell’azienda. Pianificare assunzioni dedicando il tempo necessario permette di costruire team senza contrasti, ad evitare turn over di personale continuo che significa interesse e appetibilità per quella azienda da parte di chi cerca lavoro in questo settore.


Investimenti e budget, come allocarli?

Un altro aspetto molto importante è la mancanza di budget dedicato alla sostenibilità lavorativa e formativa in questo settore.

Nei limiti del possibile bisogna fare in modo di garantire agli chef, al personale di sala e a tutti coloro che ruotano intorno all’organizzazione la possibilità di avere una vita anche al di fuori del lavoro, con turni che consentano di avere tempo a sufficienza da dedicare a sé stessi, alla famiglia e alle proprie passioni oltre che alla formazione.


Vuoi ricevere maggiori approfondimenti sulla tematica trattata?

 

Contattaci

Elia Petro Dedato