Il momento della ripartenza è ADESSO!

06.04.21 12:45 By HSL Hospitality

Soluzioni e strategie per la ripartenza della tua impresa.

La pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova l’intero comparto turistico a livello mondiale.

Le imprese alberghiere hanno vissuto lunghi momenti di stand-by e da circa un anno cercano di elaborare possibili azioni in attesa di una ripresa e del ritorno alla normalità.

Ma quali sono le competenze che occorrono per riavviare il futuro?

Quali gli aspetti su cui puntare per una ripartenza in linea con le nuove necessità del mercato?

Nel webinar che si è tenuto lo scorso 9 marzo abbiamo anticipato quelle che sono le tendenze di mercato, le esigenze e i possibili scenari che si presenteranno almeno per tutto il 2021, con un approccio alle soluzioni più indicate da adottare e alla reale sostenibilità di questi interventi, rispetto al sistema attuale delle medie e piccole imprese.

Scarica qui l’ebook se non hai partecipato al webinar.

Tuttavia le imprese necessitano di indicazioni chiare, che possano fornire una completa overview sugli aspetti principali che contemplano: la revisione delle strategie, le modalità di lavoro, di vendita e di percezione del cliente verso le strutture ricettive.

Da dove partire?

Digitalizzazione e innovazione

è indispensabile potenziare gli strumenti tecnologici, soprattutto quelli che consentono di gestire le attività da remoto, comunicare con i clienti a km di distanza e far vivere loro una preview di esperienza di viaggio.

  • il 30% delle strutture ricettive ha adottato soluzioni di pagamento da mobile e ha dato la possibilità ai propri ospiti di effettuare il check-in online o attraverso i dispositivi mobili (nel 2019 queste opportunità erano offerte solo dall'8% delle attività ricettive);
  • anche l'assistenza tramite chatbot è di gran lunga aumentata, (si passa dal 2% del 2019 al 14% del 2020);
  • mentre il 13% delle attività ricettive ha introdotto il tour virtuale delle camere.

Interpretando questi dati, è possibile comprendere cosa cercano i turisti e con quali criteri scelgono i loro viaggi. Le esperienze più ricercate sono quelle che riescono a coniugare il bisogno di una maggiore sicurezza e il desiderio di spensieratezza.

Offering:

i trend di mercato forniscono indicazioni su una domanda turistica di prossimità, che predilige località naturali, destinazioni stagionali, ma anche borghi meno conosciuti, ma con la prerogativa che le destinazioni non siano affollate e che rispettino le norme anti Covid-19. Inoltre è sempre buona pratica applicare politiche di cancellazione flessibili, un key point per spingere i clienti verso la scelta di viaggio e liberi di poter modificare senza penalità.

Lo sviluppo dello smart working è stato un input che ha reso possibile la nascita di una tendenza, che riesce a coniugare il concetto di vacanza e quello di lavoro. Si tratta di un'esperienza turistica già consolidata e che punta ad essere sempre più continuativa, senza doversi limitare al tradizionale periodo di ferie. Nel 2020, il 39% delle strutture alberghiere italiane ha avuto come ospiti lavoratori da remoto, che hanno preferito svolgere le loro attività in luoghi diversi dalla loro abitazione. Grazie ad un'ottima connessione ad internet, i clienti possono "curarsi" dallo stress attraverso momenti di relax, anche durante la settimana lavorativa. 

Competenze e formazione:

è indispensabile puntare sulle competenze giuste degli operatori e sulla loro formazione, affinchè siano in grado di utilizzare al meglio le nuove tecnologie e i canali di comunicazione digitali. E-learning e corsi di aggiornamento sui trend e le nuove tecnologie non sono più un plus, ma una necessità se si vuole essere pronti al mercato!

Comunicazione:

in questa fase di ripresa il grande alleato sarà la comunicazione: ogni hotel dovrà illustrare come sta cambiando per ripartire, come si sta organizzando per diventare un partner per le aziende o un luogo “sicuro” in cui trascorrere le vacanze. Tutti gli strumenti di comunicazione hanno la loro importanza: sito web, newsletter, sistemi di customer relationship management, contatto telefonico con la clientela consolidata, email e social network.

Revenue strategy:

potenziare l’attività di promozione e prenotazione diretta con tutti gli strumenti a disposizione, veicolando al massimo il direct booking. Aggiornare costantemente la strategia tariffaria su tutti i canali di distribuzione, potenziare le promozioni e valorizzare l’offerta dell’hotel, ma senza mai incorrere nella svendita della struttura per timore di non riuscire a vendere. E’ opportuno ricordare che gli ospiti desiderano ritornare a viaggiare e a vivere le esperienze e il valore aggiunto di una tariffa resta un soggiorno piacevole ed in sicurezza.

La proposta HSL

HSL propone un modello di affiancamento manageriale e servizi innovativi destinati alla fase della ripartenza e a migliorare le performance di vendita.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Un consulente di HSL sarà a tua disposizione per illustrarti la soluzione più adatta alle tue esigenze e poter effettuare un primo check up di valutazione gratuito per comprendere al meglio le potenzialità della tua impresa.

#hospitality #consulting #hospitalityconsulting 

#PMI #familybusiness #ripartenza #hslhospitality #innovazione #managementcontract

Melania Perri

HSL- Senior Advisor, Marketing & Operations