H-Ambassador: diamo il benvenuto ad Elia Pietro Dedato

03.12.21 10:30 By HSL Hospitality

H-Ambassador: intervista ad Elia Pietro Dedato

Per le interviste ai #businesspartner  quest'oggi presentiamo Elia Pietro Dedato Business Partner del progetto H-Ambassador

In passato ha ricoperto diversi ruoli come Project Manager, Responsabile Sviluppo, CEO, Responsabile Pianificazione & Controllo, General Manager, in aziende di medie dimensioni. Da molti anni ormai ricopre il ruolo di Temporary Manager nel settore turistico ristorativo e non solo.

Ecco l'intervista rilasciata al nuovo Business Partner.

Grazie Elia per averci concesso questa intervista: ci vuoi raccontare un po’ della tua esperienza ? 

La mia esperienza lavorativa è sempre stata nel settore del turismo e dell’ospitalità con una grande passione per la ristorazione.

Da molti anni ormai intervengo come Temporary Manager nel settore turistico ristorativo, retail & food, con avvio di start up, sviluppo aziendale, gestione di progetti di ristrutturazione e risanamento aziendale, riorganizzazione e rilancio di brand del settore dell'hospitality. Ho una buona esperienza anche come formatore direttamente in aziende e  collaborando  come docente con università ed enti formativi accreditati. 

-  Quale impatto ha avuto il tuo ingresso in HSL in qualità di Business Partner del progetto H-AMBASSADOR? 

Sono rimasto molto colpito sia dal punto di vista umano, per l'esperienza e l'impatto empatico con il team di HSL, sia dal punto di vista professionale per la immediata sintonia che si è creata lavorando sin da subito su progetti.

 Quale ritieni essere il tuo punto di vista rispetto al settore dell' hospitality in una visione prospettica?

La prossima sfida sarà quella di far crescere la qualità dell’ospitalità italiana mantenendo le nostre caratteristiche e i nostri valori di ospitalità. Siamo il paese con il più grande patrimonio culturale e abbiamo tutto quello che altri non hanno, basta però saperlo fare funzionare! 

La strada a mio avviso è poter realizzare per le imprese turistiche un brand “Accoglienza Made in Italy “ basandosi sul rating delle strutture, sui parametri di livello di qualità del servizio, sulla promozione del territorio intesa come la capacità della struttura di «connettere» il cliente con i luoghi in cui si trova la struttura stessa e sulla percezione da parte degli ospiti, valutando in concreto gli eventuali gap tra la qualità erogata e quella percepita.

Per questo motivo aziende come  HSL Hospitality saranno  un valore aggiunto nel raggiungimento dell’obiettivo.

Elia Pietro Dedato

Business Partner di H-Ambassador.

epdedato@hslhospitality.it

Contatto Linkedin.